SERVIZI .: Assistenza domiciliare
Che cos'è: consiste nell'offerta di servizi di aiuto alla persona ed alle famiglie per cittadini in condizioni di autonomia ridotta o compromessa ai quali vengono fornite prestazioni di cura della persona e dell'abitazione finalizzate al sostegno nella gestione delle incombenze quotidiane. I servizi sono svolti da personale - appositamente formato e qualificato finalizzati a mantenere la persona il più a lungo possibile al suo domicilio, conservando le sue abitudini di vita, i suoi rapporti familiari e le sue amicizie. E' prevista, su richiesta, l'esecuzione di interventi di manutenzione dell'ambiente di vita (sgombero locali e pulizie ordinarie e straordinarie); lavaggio e stiratura biancheria personale e della casa; compagnia ed accompagnamento; sostegno in situazioni di ricovero temporaneo in ospedale.

A chi si rivolge: a persone con autonomia ridotta o compromessa per motivi legati all'età, alla malattia, a condizioni sociali difficili (anziani, singoli e nuclei familiari in difficoltà, disabili insufficienti mentali, motori, sensoriali, invalidi e adulti in difficoltà, minori in condizioni di disagio ecc.). E' prevista l'integrazione con i Servizi Sanitari dell'ASL, nel caso di necessità di cure infermieristiche che possono essere svolte a domicilio e per evitare, per quanto possibile, degenze ospedaliere.

Come si richiede: può essere richiesta ai Servizi Sociali del Comune di residenza, o direttamente presso la sede della Cooperativa: Sulla base delle necessità verrà definito un programma di assistenza personalizzato. I servizi di assistenza domiciliare a beneficio delle persone in carico all'assistenza sociale professionale vengono programmati con le Assistenti sociali di riferimento. In base alla situazione reddituale annua del singolo utente il Comune fissa la propria quota di partecipazione al sostegno della spesa.

Quanto dura: i servizi direttamente programmati dal servizio sociale professionale vengono erogati per il tempo necessario al ritorno a condizioni di autonomia e per rinviare il più a lungo possibile la necessità di un ricovero residenziale. Per i servizi acquistati direttamente sono i cittadini stessi a determinare la quantità, la frequenza e la durata degli interventi.