Logo Fai Ponte Vecchio
HOMEPAGE
COOPERATIVA
   .: Chi siamo
   .: La Cooperativa
   .: Finalità
   .: Principi
SEDE
SERVIZI
DIRITTI E DOVERI
   COOPERATIVA .: Chi siamo
La Cooperativa è stata costituita alla fine del 1999 come Cooperativa Sociale di tipo A iniziando la propria attività effettiva nell'anno 2000.I Soci fondatori della Cooperativa si sono infatti staccati dalla Cooperativa “Lombarda FAI" con sede in Monza, costituendosi in forma autonoma come Cooperativa Sociale FAI Ponte Vecchio a R.L. portando con se anni di esperienza nel settore.
Le ragioni di tale scelta , sono da ricercarsi nella forte vocazione territoriale che da sempre ha caratterizzato la sede di Pavia e che l 'ha portata a rispondere direttamente e autonomamente ai bisogni espressi dal territorio del Pavese.
Obiettivo primario della Cooperativa neo-costituita è stata la qualificazione professionale dei soci, che ha permesso di dare una diversa composizione dell’utenza passando dalla prestazione di servizi semplici di assistenza domiciliare a servizi più qualificati di assistenza alla persona non solo nell’ambito domiciliare ma anche nelle strutture.
Anno 2000: il volume d’affari attorno agli 800 milioni di lire è stato realizzato con circa 38 soci prevalentemente attraverso l’erogazione di servizi domiciliari ed iniziando anche con l’erogazione di servizi di assistenza alla persona in alcune case di riposo della Bassa Pavese. Si sono inoltre instaurati i primi contatti con i Comuni limitrofi a Pavia.
Anni 2001,2002,2003: sì è consolidata l’erogazione dei servizi alle strutture ed ai comuni con un leggero incremento, del fatturato e del numero dei soci.
Anno 2004: il fatturato è stato raddoppiato con l’erogazione dei servizi di assistenza alla persona a due importanti case di riposo pavesi, conseguentemente è incrementato anche il numero dei soci.
Anno 2005: sono state rinnovate tutte le convenzioni con le strutture e gli accreditamenti con i Comuni, in particolare le due strutture pavesi acquisite come clienti nell’anno precedente, hanno raddoppiate le richieste di servizi alla Cooperativa.
Anno 2006: è continuato il trend del 2005 raddoppiando fatturato e soci.
La continua crescita in termine di fatturato è derivata soprattutto dalle riconferme delle convenzioni dei clienti che hanno aumentato le loro richieste di servizi apprezzando sia la costanza della qualità dei servizi erogati che l’affidabilità in termini di rispetto di tutte le normative del settore.
La costanza nella qualità dei servizi erogati, nonostante il consistente aumento della compagine sociale, è da ricondursi alla massima attenzione ed impegno della Cooperativa nel processo di formazione e qualificazione del personale.
Parallelamente allo sviluppo del volume dei servizi e del numero dei soci, la Cooperativa ha accresciuto il suo impegno nel sociale, attraverso la creazione e la partecipazione ad iniziative finalizzate all’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, mediante attività di alfabetizzazione, promozione di corsi di formazione, gestione di un asilo nido multietnico per i bambini di mamme lavoratrici, animazione di feste per anziani, collaborazione con associazioni di volontariato, servizi sociali, Enti pubblici quali Comuni, ASL, Prefettura, Questura, Curia, Scuole, per iniziative a favore di immigrati, anziani, disabili, detenuti, bambini.

Sin dalla sua costituzione la Direzione ha deciso di perseguire l'obiettivo del miglioramento continuo dei suoi servizi, attraverso il miglioramento della sua organizzazione, a tutti i livelli, sia dal punto di vista delle risorse umane, sia di quelle di processo e di controllo. La Direzione ha altresì promosso una sempre crescente collaborazione all’interno della propria organizzazione con i Soci lavoratori e verso l’esterno con i propri Clienti, finalizzata alla prevenzione dei problemi, e all'ottimizzazione del servizio alla clientela. Tale processo ha portato alla definizione di procedure organizzative ispirate alla norma UNI EN ISO 9001:2000.
La decisione di ottenere la certificazione ISO è stata deliberata nel 2004, ma il notevole incremento del volume d’affari e il conseguente largo incremento della base sociale, hanno di fatto rallentato tale progetto fino alla fine del 2006.